Il pennello danza veloce sulla carta di riso: un rituale che da millenni permette di fissare sulla carta l’inesauribile ricchezza dell’animo umano, poiché “la mano obbedisce al cuore del pittore” (ShiTao 1642-1718). Una pittura senza età, che predilige la natura, contemplandone le forme cercando di svelare il mistero dell’esistenza. Tratti raffinatissimi nella loro essenzialità, una meditazione visiva che diventa poesia lirica; “poetare dipingendo e dipingere poetando”, questo è da sempre l’ideale, reso ancora più esplicito dalla presenza sul dipinto di un brano calligrafico: una composizione dell’artista o un brano tratto dai classici. Gli stessi ideogrammi, nei loro tratti eleganti, diventano arte pittorica: non dimentichiamo che l’ideogramma non è un semplice segno convenzionale, è nato come il disegno stilizzato di una cosa reale, e ne vuole racchiudere l’essenza.
Anche nella pittura cinese contemporanea, come in quella classica, i generi pittorici più trattati sono: Shan Shui (monti e acque: paesaggi), Ren Wu (ritratti, figure umane), Hua Niao (fiori e uccelli). Visita le seguenti gallerie di dipinti cinesi contemporanei:




Chen Chong L'artista Chen Chong espone nello studio di Via Corte d'Appello, 6 a Torino. Oltre ai dipinti ad inchiostro di china e alle calligrafie con ideogrammi, in questo spazio espositivo sono inoltre presenti sculture e dipinti ad olio.

INAUGURAZIONE MOSTRA Sabato 17 luglio alle ore 17,30 Torre Pellice - Galleria civica F. Scroppo
orari di apertura dal 17 luglio al 7 agosto : mar-mer-gio 15,30-18,30 , ven-sab 10,30-12,30 --- ingresso gratuito